Vai al Gruppo Taccone

Requisiti in gravidanza

Le donne in gravidanza possono effettuare alcune prestazioni di laboratorio in esenzione dal pagamento del ticket. Ciò è stato disposto dal Decreto Ministeriale del 10 settembre 1998. Si riassumono le prestazioni di laboratorio in esenzione.

All'inizio della gravidanza, possibilmente entro la 13ª settimana, e comunque al primo controllo:
Emocromo, Gruppo sanguigno abo e rh, Got, Gpt, Anticorpi anti Rosolia IgG e IgM (in caso di IgG negative ripetere entro la 17° settimana), Anticorpi anti Toxoplasmosi IgG e IgM (in caso di igG negative ripetere ogni 30-40 gg. sino al parto), TPHA e VDRL, Anticorpi anti HIV, Glicemia, Esame delle urine, Test di Coombs indiretto (in caso di donne RH negativo a rischio di immunizzazione il test deve essere ripetuto ogni mese; in caso di incompatibilità AB0, il test deve essere ripetuto alla 34° - 36° settimana)

Tra la 14ª e la 23ª settimana: Esame delle urine (*)
Tra la 24ª e la 27ª settimana: Glicemia, Esame delle urine (*)
Tra la 28ª e la 32ª settimana: Emocromo, Ferritina (in caso di riduzione del volume globulare medio), Esame delle urine (*)

Fra la 33ª e la 37ª settimana: HbsAg, Anticorpi anti HCV, Emocromo, Esame delle urine (*), Anticorpi anti HIV
Tra la 38ª e la 40ª settimana: Esame delle urine (*)
(*) In caso di presenza significativa di batteri anche urinocoltura ed antibiogramma.

Le suddette analisi sono effettuabili in convenzione presso le strutture accreditate quando sia prevista dal nomenclatore tariffario il convenzionamento esterno.

In caso di minaccia di aborto sono da includere tutte le prestazioni specialistiche necessarie per il monitoraggio dell'evoluzione della gravidanza. Inoltre tutte le indagini appropriate per la diagnostica prenatale in caso di rischio per il feto.

Infine tutte le diagnostiche necessarie per il trattamento di malattie preesistenti o insorte in gravidanza, con conseguente rischio per la donna o il bambino. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.regione.campania.it