Vai al Gruppo Taccone

Ricerca diretta Toxoplasma e Rosolia

La ricerca diretta dei patogeni indicati trova grande applicazione soprattutto nelle donne in gravidanza in cui vengono riscontrate positività anticorpali di tipo IGM nel primo trimestre di gravidanza.
In tali situazioni, infatti, il feto corre un grande rischio di infezione in quanto la presenza dei patogeni può infettarli nel liquido amniotico. Si presenta quindi il problema di dover decidere se far continuare la gravidanza o se interromperla, a causa dei molteplici effetti che tali infezioni possono determinare nel nascituro.
La letteratura internazionale nulla aggiunge circa eventuali follow-up delle IgM, né chiarisce se la scomparsa rapida delle stesse possa far sperare nella non infezione del feto.
Risulta quindi determinante la ricerca diretta del patogeno incriminato nel liquido amniotico, in quanto l’assenza dello stesso esclude il contagio con il feto e quindi gli effetti indesiderati alla nascita.

Il dosaggio viene eseguito con Metodica di Amplificazione del RNA/DNA mediante PCR.